gorgo nudo

 

 

Quinta tappa, i ragazzi del Master Elis in Ncl si raccontanto e parlano della loro esperienza vissuta in questi sei mesi, sia sul piano didattico che personale. Questo venerdì tocca a Enrico Gorgoglione e Gabriele Linciano.

Qual è il tuo primo ricordo legato all’Elis?

E.G.: il mio primo ricordo riguarda le primissime ore insieme ai miei colleghi. Ci siamo ritrovati tutti insieme all’interno della classe, con le nostre paure e i nostri gruppi, e in breve tempo abbiamo formato un gruppo, ci siamo conosciuti, abbiamo esplorato pregi e difetti. Quello è stato l’inizio di una grande avventura, ma il bello deve ancora venire.

G.L.: il mio primo ricordo è stata la timidezza provata nei primi momenti che è però stata abbattuta subito grazie alla simpatia dei colleghi.

Cosa ti ha spinto a scegliere questo Master?

E.G.: un mio amico era alla ricerca di un master a Roma per migliorare le nostre skills, e mi ha convinto a partecipare. Ora entrambi stiamo vivendo questo percorso in Elis.

G.L.: sicuramente l’interesse per il mondo di internet, che porto con me sin dall’infanzia e, grazie ad un amico che aveva frequentato l’anno prima il corso, ho deciso di mandare la candidatura all’Elis.

Quale ritieni sia stato il modulo didattico più interessante?

E.G.: la mia estrazione giornalistica mi orienta nella scelta. Mi sono piaciuti i moduli legati ai contenuti e all’aspetto social. Ho potuto conoscere meglio alcuni aspetti che già avevo sfiorato durante le mie esperienze lavorative pregresse.

G.L.: il modulo che più mi ha appassionato è quello dedicato all’advertising online, in particolare sono molto attratto alla sezione video essendo sempre stato legato al mondo di Youtube.

Qual è lo sbocco professionale che speri di intraprendere a seguito del corso?

E.G.: mi piacerebbe lavorare come Content Manager, ma gradirei anche una destinazione come Social Media Manager.

G.L.: finito il corso mi piacerebbe occuparmi della pianificazione degli advertising sui diversi siti internet.

Qual è il ricordo più bello che ti porterai da questa esperienza?

E.G.: Senza dubbio, la possibilità di lavorare in gruppo, di contaminare le mie idee con quelle degli altri, di migliorare costantemente a fianco dei miei colleghi.

G.L.: molto probabilmente l’unione che c’è stata con tutti i colleghi e le preziosi nozioni acquisite durante questa indimenticabile esperienza.

Share This: